Come preparare la marmellata d’arance in casa

marmellata ricetta

Le arance rosse di Sicilia, come tutti i preziosi agrumi dell’isola, sono uno dei prodotti simbolo della terra sicula. Servono a preparare uno dei prodotti dolciari più diffusi ed apprezzati: la marmellata di arance.

L’invenzione della marmellata d’arance sarebbe dovuta, in particolare, a Caterina d’Aragona. Sposatasi con il re d’Inghilterra Enrico VIII, pare, infatti, che soffrisse di una struggente nostalgia nei confronti della sua terra natale, e soprattutto dei frutti della sua terra. Venne così creata la marmellata, in modo che potesse sopperire ai bisogni della regina spagnola.

Si tratta di una composta di arance dal retrogusto leggermente amarognolo.

Il periodo in cui viene maggiormente preparata è quello che va da Novembre a Febbraio, mesi nei quali il prodotto giunge a maturazione e può essere raccolto. E’ essenziale l’impiego, nella preparazione, di frutta non trattata.

La marmellata di arance infatti può essere spalmata sul pane o sulle fette biscottate, un modo sano per fare colazione o merendaSenza dimenticare che è possibile impiegarla anche per preparare ottime crostate o dei dolci in genere o in abbinamento nella degustazione di formaggi.

Ecco come prepararla secondo la tradizione siciliana più genuina:

Ingredienti:
arance di Sicilia
750 gr di zucchero per ogni Kg di arance

PROCEDIMENTO:

  • Iniziate con il lavare le arance, successivamente praticate dei fori intorno a ciascun arancia e immergetele in acqua per 3 giorni.
  • Cambiate l’acqua per 3 volte al giorno e al termine del periodo togliete le arance dall’acqua e iniziate a sbucciarle.
  • La polpa viene ridotta in pezzi, eliminando semi e parti filamentose.
  • Frullate le bucce e riponetele in una pentola capiente, a questo punto ripulite gli spicchi dai semi e una volta frullati unite il composto ottenuto alle bucce aggiungendo lo zucchero.
  • Iniziate a cuocere il tutto a fuoco moderato girando di continuo per evitare che la marmellata si attacchi al fondo della pentola.
  • Quando la cottura sarà terminata, circa 90 minuti, iniziate a mettere il composto ancora caldo, finché non raggiunge una consistenza simile al miele, nei vasetti precedentemente sterilizzati, tappateli, rovesciateli e lasciateli raffreddare all’aria.
  • Prima di usarla, lasciate riposare in cantina la marmellata di arancia per qualche giorno in modo che raggiunga la giusta consistenza.

La marmellata di arance si conserva in un luogo fresco asciutto se posto in una confezione correttamente sigillata. Successivamente all’apertura si conserva in frigorifero a una temperatura compresa tra 0 e +4°C.

Non ci resta che augurarvi buona colazione o buona merenda!

 

C O N D I V I D I :
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Registrati con:



Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *